Testimonianze della terapia con sanguisuga per l'artrosi e il dolore

Testimonianze terapia sanguisuga per l'artrosi e il dolore

Quando la terapia della sanguisuga ha effetto o quanto velocemente il trattamento della sanguisuga varia da caso a caso:

Accade molto spesso che il paziente si alzi dal divano e sia indolore subito dopo il trattamento della sanguisuga. Questa condizione è di solito molto sorprendente per i pazienti e con un sano scetticismo "aspettano" che il dolore si riaccenda. La sensazione di non provare dopo anni di dolore è così incredibile.

Il buono: lo stato di libertà dal dolore persiste. Spesso negli anni, come puoi leggere:

La terapia della sanguisuga fornisce un trattamento per l'artrosi, il dolore al ginocchio, l'infiammazione e il dolore alla colonna vertebrale e alle piccole articolazioni, per la rizartrosi nell'articolazione della sella del pollice o l'artrosi nell'alluce, per la sindrome Sinus-Tarsi, vale a dire lesioni nella caviglia superiore (OSG) Ulcus curis (gambe aperte a causa di insufficienza venosa cronica, CVI in breve) e altri un'alternativa ragionevole alla medicina convenzionale. Secondo la mia esperienza e l'esperienza dei miei pazienti (sia le donne che sempre più uomini stanno optando per le sanguisughe), oltre l'80% dei miei pazienti non ha sintomi dopo il trattamento o i sintomi sono diminuiti in modo significativo , Nessun'altra terapia ha questi risultati positivi. Come naturopata, mi è proibito fare promesse di guarigione. Sarebbe anche presuntuoso fare tali previsioni. Tuttavia, sono sempre sopraffatto e grato per l'effetto che queste piccole sanguisughe hanno sulle persone che soffrono di dolore.

alla galleria di immagini

Alcune testimonianze:

Artrosi al ginocchio

La signora Patient 73 anni è venuta alla mia pratica nell'agosto 2013. Aveva un forte dolore al ginocchio su entrambi i lati a causa dell'osteoartrosi diagnosticata nel 2003. Le iniezioni di ialurone, che ha ricevuto dal chirurgo ortopedico, e il trattamento ad ultrasuoni non hanno aiutato. Aveva i sintomi tipici dell'osteoartrosi: dolore iniziale dopo il riposo, svegliarsi di notte dal dolore, non riuscire a camminare per lunghe distanze, pillole antidolorifiche e rubar in Voltaren non aiutavano più. Sulla base di un'anamnesi dettagliata e di una valutazione del rapporto rischio / beneficio, siamo stati in grado di interrompere l'ASA per 5 giorni. Abbiamo messo le sanguisughe sul ginocchio sinistro, che è stato il più doloroso. Il ginocchio sanguinava bene. Già la sera quando cambiavo la fasciatura, la paziente non riusciva a credere che il dolore fosse sparito e che potesse muovere il ginocchio senza problemi. Volevamo mettere le sanguisughe sul ginocchio destro 4 settimane dopo, ma non era necessario. A causa dell'assenza di dolore, il paziente è stato in grado di caricare di nuovo completamente il ginocchio sinistro, in modo che il ginocchio destro fosse alleviato. Il risultato fu anche la libertà dal dolore. Ad oggi, la paziente è priva di sintomi e può riprendere i suoi hobby sportivi. Artrosi del ginocchio di grado IV

La signora Patient (74 anni) venne alla mia pratica con le parole: "Sei la mia ultima risorsa!"

Soffriva di un forte dolore a entrambe le ginocchia, non riusciva a camminare per lunghe distanze, si svegliava di notte e soffriva del tipico dolore all'avviamento dopo essere stata seduta o riposata per molto tempo. Cinque anni fa le fu diagnosticata un'osteoartrosi di grado IV. Le iniezioni di ialurone fornite dal chirurgo ortopedico hanno aiutato solo in misura limitata. C'erano anche gonfiori in entrambe le ginocchia. Dopo un'anamnesi dettagliata e un'esclusione del rischio, abbiamo messo le sanguisughe sul ginocchio sinistro, che era la più dolorosa al momento, la settimana successiva. Dopo circa 2 ore era caduta l'ultima sanguisuga e il paziente era in grado di alzarsi con una spessa benda di aspirazione. Quello che non si aspettava ... il dolore era sparito, così come la rigidità dell'articolazione. Sulle scale mi disse: "Non ci credo!" La sera quando ho cambiato la benda quando ho visitato la casa, il dolore era ancora sparito ed è rimasto così fino ad oggi. 3 settimane dopo ho eseguito un trattamento di sanguisuga sul ginocchio destro - con lo stesso ottimo risultato. Il dolore è scomparso immediatamente dopo il trattamento e anche il gonfiore è completamente scomparso. Secondo le mie istruzioni, il paziente è stato gentile sulle ginocchia per 2 settimane. Oggi può fare nuovamente escursioni senza dolore e fare nordic walking in gruppo senza essere l'ultima. Durante l'ispezione di post-terapia mi ha detto: "Sono così felice di averlo fatto. Sei una perla ... ”Ma credo che le vere perle siano le sanguisughe. E sono sempre grata per tali risultati.

Il paziente di Vienna venne con ausili per la deambulazione

La paziente è venuta a Dresda per una breve vacanza nel giugno 2014 e l'ha combinata con la desiderata terapia di sanguisuga, per la quale non ci sono quasi terapisti in Austria. Ha avuto ottime esperienze con la terapia della sanguisuga 4 anni fa. La risonanza magnetica del ginocchio sinistro dell'aprile 2014 indicava: varus gonarthose attivato con condropatia di grado da III a IV nel compartimento femorale e strappo obliquamente orizzontale nel corno posteriore e nel pars intermed del menisco interno. Condropatia da II a III mediale retropatellare. C'era anche un cast molto pronunciato per l'articolazione del ginocchio. Quindi non è una buona scoperta e una sfida per le sanguisughe.

Abbiamo messo le sanguisughe, la terapia era normale. C'era un forte sanguinamento, che era voluto. Le macchie del morso si gonfiavano moderatamente ed erano molto rosse. Questa è una reazione che si verifica raramente, ma che è possibile gestire con il raffreddamento. Il paziente ha anche avuto una moderata reazione vago vascolare per circa 24 ore, il che è anche molto raro. È quindi molto importante sottoporsi a un trattamento di sanguisuga da parte di un terapeuta esperto o di un naturopata.

Ma leggi tu stesso cosa mi ha scritto due mesi dopo...

Cara Signora 

Dopo una lunga pausa, vorrei riferire brevemente. ... .. e allo stesso tempo devo recuperare un anno e mezzo di incapacità al lavoro. Il giardinaggio è attualmente all'ordine del giorno perché i giorni sono favorevoli a causa del tempo. Ti scriverò più in dettaglio nei prossimi giorni, perché ho alcune informazioni sulla salute per te che ti interesseranno. Allo stesso tempo, vorrei ringraziarvi ancora per il vostro trattamento, perché senza di esso il mio attuale zelo per il lavoro probabilmente non esisterebbe.

Anche se gli effetti collaterali non erano certamente piacevoli per me in quel momento, posso dirti oggi che dopo molte settimane i gonfiori al ginocchio sono scomparsi e il crepitio anche. Inoltre, non ho deliberatamente fatto nessun altro trattamento al ginocchio per vedere come funzionano le sanguisughe. Ancora oggi non ho usato unguenti e unguenti per l'artrosi, e dopo quasi 2 mesi posso camminare, anche salire con attenzione le scale e fare di nuovo molto lavoro senza alcun dolore degno di nota. Certo, l'osteoartrosi del ginocchio riporta a volte, ma la sofferenza organica non può essere completamente eliminata. Ma ora sono almeno tornata allo stato precedente alla malattia di fuoco di Sant'Antonio, perché questo ha causato tutte le lamentele sul ginocchio sinistro dall'infiammazione.

Sei invitato a pubblicizzare te stesso con il mio trattamento, perché se vieni da te con grande dolore e ausili per la deambulazione, e quindi puoi lavorare di nuovo a tempo pieno circa 2 mesi dopo (ovviamente con una certa protezione), che parla da solo. Da non dimenticare, ovviamente, le prestazioni delle sanguisughe. Per me, i migliori professionisti medici là fuori.

Tanti saluti da Vienna dal tuo paziente riconoscente.

Dopo 1 anno e mezzo scrive:

Cara Signora 

Vorrei augurarti tutto il meglio per le vacanze, e anche per il "Capodanno", e spero che tu abbia continuato ad avere successo con i tuoi trattamenti come con me.

Ora ti scrivo alcune righe sulle condizioni del mio ginocchio dopo il trattamento 1 1/2 anni fa. Sei il benvenuto per usarlo come continuazione della mia storia, perché non si tratta solo del successo medico delle sanguisughe, ma anche della tua competenza terapeutica. Come ho detto l'anno scorso, ho sentito di essere in buone mani con te.

Il fatto che, come me, possano verificarsi alcune reazioni cutanee non dovrebbe impedire a nessuno di sottoporsi a trattamento. La ricompensa per tutto è una libertà di reclami per un mese o per tutto l'anno.

L'artrosi nel mio ginocchio è lì, ma a differenza di prima, non era più necessario usare una ginocchiera per oltre un anno.

Il ginocchio non è mai più gonfio, a meno che non mi sforzi troppo per il giardinaggio pesante. E anche allora, dopo alcuni giorni di riposo, tutto è tornato alla normalità. Dopo un lungo periodo problematico con il ginocchio, ora ho una vita indolore, che mi consente anche di lavorare di nuovo senza ausili per la deambulazione o altro supporto. Garantito dalla sanguisuga terapia! Vorrei cogliere l'occasione per ringraziarvi ancora per tutto e augurarvi un successo continuo con i vostri trattamenti.

Tanti saluti da Vienna A.

28/12/2016 Ecco il rapporto attuale, che puoi usare come continuazione della mia storia sulla tua home page.

Dopo quasi 2 anni e mezzo dopo il trattamento, tutto è ancora positivo come l'ho descritto nei post precedenti. Non ho mai avuto la sensazione nel ginocchio che qualcosa si stava spostando o gonfiando. Nonostante l'artrosi e una storia ben nota, negli ultimi anni dopo la terapia con le sanguisughe non ho dovuto curare il ginocchio con unguenti o supporto con bende.

Da anni ormai la mobilità è ciò di cui ho bisogno per la vita di tutti i giorni. Sono pienamente consapevole che la mia esperienza è ovviamente basata sulla mia storia medica e può essere solo una guida per le altre persone colpite. Ma posso solo raccomandare a tutti di scoprire il trattamento della sanguisuga.

Anni fa, ho anche chiesto in Internet la mia situazione disperata legata alla malattia in quel momento, e poi ho trovato l'indirizzo giusto per te. Perché non hai solo la competenza professionale, ma anche l'empatia necessaria per aiutare davvero.

Un ringraziamento speciale va di nuovo alle mie sanguisughe, che mi hanno reso la vita libera da lamentele allora.

Come sempre, ti auguro tutto il meglio e che ci sono ancora molte persone che possono trattarti con successo.

Cordiali saluti da Vienna

Alexandra M.

Dolore e infiammazione nella parte centrale del piede e nella sfera del piede

Su espressa richiesta di questo paziente, scriverò questo rapporto:

La signora Regina G. di Chemnitz aveva sofferto di un piede gonfio e doloroso dalla caviglia verso il basso, specialmente nell'area del mesopiede e della palla del piede, per oltre un anno. Esibirsi con questo piede è stato praticamente impossibile per più di sei mesi. Nel trattamento ortopedico medico privato, incluso con siringhe e crioterapia, eri alla fine del latino.

Alla fine di novembre 2014, le sanguisughe sono state posizionate intorno alla metà del piede. Dopo 2,5 ore l'ultima sanguisuga si era lasciata andare in modo che la sig.ra G. potesse tornare a casa dopo essersi connessa in taxi. I contorni della caviglia erano già riconoscibili a casa la sera. L'infiammazione e il dolore si sono attenuati entro 3 giorni, in modo che la signora G. possa camminare di nuovo sulla sua pianta. Dato che la signora G ha lavorato come commessa, abbiamo ricominciato le sanguisughe poco dopo l'inizio dell'anno per supportare nuovamente il processo di guarigione. Ad oggi, quasi 3 anni dopo, non ha mai avuto dolore o infiammazione al piede. Il gonfiore minimo si verifica occasionalmente solo quando c'è un carico pesante, che di solito si attenua il giorno successivo.

Sella per pollice per rizartrosi

La signora B. ha sofferto di una rizartrosi nell'articolazione della sella del pollice destro. Era quindi molto limitata nel suo lavoro di restauratore di mobili. È venuta alla mia pratica per il trattamento delle sanguisughe nel novembre 2013. Nel luglio 2014 ha scritto in un'e-mail:

"... grazie al supporto delle sanguisughe, sarò sicuramente in grado di lavorare su molti mobili ..."

Artrosi nell'articolazione dell'alluce e nel ginocchio

La signora H. è venuta alla mia pratica all'inizio di quest'anno con l'artrosi dell'articolazione dell'alluce. La punta era rigida e leggermente gonfia. Le scarpe potevano essere indossate solo in misura limitata; la corsa era solo dolorosa. Le era stata raccomandata la terapia di sanguisuga da sua sorella, che aveva anche l'artrosi dell'articolazione dell'alluce. Oltre al disagio al piede, il paziente soffriva anche di artrosi del ginocchio con gonfiore del ginocchio, anche sul lato destro. Dopo un'accurata storia medica precedente, ho raccomandato al paziente di mettere anche le sanguisughe sul ginocchio, poiché la gamba doveva essere sollevata comunque per il resto della giornata e i giorni seguenti dovevano essere risparmiati. Ha accettato e abbiamo messo le sanguisughe sulle nostre ginocchia e piedi.

La sera, quando ho cambiato la medicazione per la visita a casa, la paziente era ancora un po 'scettica. Non riusciva a credere che le sanguisughe aiutassero così in fretta.

La settimana seguente venne alla mia pratica per un controllo di follow-up e fu felicissima: "Posso muovere di nuovo il dito del piede e anche il dolore al ginocchio è sparito. Salto di nuovo come un cervo, dice mio marito!"

Non c'è niente da aggiungere.

Potrei scrivere molte testimonianze dei miei pazienti.

La mia esperienza con la sindrome del Sinus Tarsi nella caviglia

Ecco il mio rapporto sulla sindrome del seno tarsio alla caviglia sinistra:

Dopo un incidente che mi ha ferito alla caviglia sinistra, anch'io ho sofferto molto e non ho potuto camminare per più di 100 metri senza dolore. Soprattutto di notte sono stato tormentato da un forte dolore al riposo, non importa in quale posizione posassi il piede. Toccando l'area intorno alla caviglia è stato molto doloroso.

La mia qualità di vita era molto limitata perché amavo fare jogging, andare in bicicletta e sono un appassionato appassionato di sport invernali. Correre era ora un tabù.

Gli specialisti di Dresda e Monaco hanno diagnosticato la sindrome Sinus-Tarsi, il che significa ... non lo sappiamo. Tutte le terapie mediche convenzionali fallirono e peggiorarono persino la situazione. Mi è stato consigliato di praticare la psicoterapia ... perché con questo dolore ho dovuto imparare a vivere ...

Per me, tuttavia, le sanguisughe erano l'ultima speranza che il dolore potesse finalmente finire.

Contrariamente alle esperienze positive in altri pazienti, che sono stati immediatamente indolori, ho avuto un grave deterioramento. Ho sofferto molto per 4 giorni. Per fortuna, ho pensato che fosse successo a me e non a uno dei miei pazienti.

Ma il 5 ° giorno si ribaltò, il dolore scomparve all'improvviso. 4 mesi dopo ho ripetuto nuovamente la terapia della sanguisuga e sono ancora felice di poter fare tutte le mie attività sportive fino all'arrampicata.

Spero vivamente che questa terapia utile continui a ricevere attenzione, venga eseguita in modo responsabile e continui a essere scientificamente provata.

Fino ad allora: “Chi guarisce ha ragione.  

 

Fonte: naturheilpraxis-dd.de