Per quali malattie è indicata la terapia della sanguisuga?

Terapia della sanguisuga

La terapia della sanguisuga è stata istituita come trattamento naturopatico per secoli ed è ora disponibile come trattamento moderno con un ampio spettro di efficacia e buona tolleranza.

Per quali malattie è indicata la terapia della sanguisuga?

dolore articolare acuto e cronico (ad es. articolazione del ginocchio, artrosi dell'articolazione della sella del pollice)

Vene varicose / vene del ragno / ulcere della parte inferiore della gamba Infezioni da tendine e guaine tendinee (ad es. Gomito del tennista / braccio da golf)

Alta pressione sanguigna (trattamento di supporto)

Malattie reumatiche

Otite media / acufene Bolle / carbonchi / ascessi

Sindromi spinali e sacrali

Disturbi circolatori dopo trapianti di pelle e tessuti.

Cosa succede nella terapia della sanguisuga?

Un trattamento di solito dura tra 60 e 90 minuti. A seconda dell'indicazione, una sessione è spesso sufficiente. All'inizio del trattamento, la sanguisuga viene posizionata nel punto appropriato, si impregna e sega attentamente nella pelle con i suoi denti calcarei. Questo processo è in gran parte indolore, poiché la sanguisuga rilascia sostanze antidolorifiche. Inoltre, la sanguisuga introduce le sostanze attive nel tessuto durante l'aspirazione e poi cade da sola. La piccola ferita da morso viene mantenuta aperta per 8-12 ore dal principio attivo e continua a sanguinare. Durante questo periodo, la ferita deve essere coperta bene con materiale assorbente assorbente. L'effetto desiderato si verifica spesso immediatamente dopo il trattamento e spesso dura mesi.

Dopo il trattamento, non uccidiamo le sanguisughe. Vengono trasportate indietro all'allevamento di sanguisughe in modo appropriato per specie. Lì gli animali vivono in "stagni per pensionati". * assistenza sanitaria individuale a pagamento (IGeL) secondo il piano tariffario per i medici (GoÄ)

Fonte: kalethundkollegen.de